Il Monitoraggio Alimentare per un Nuovo Stile di Vita

monitoraggio alimentareIl monitoraggio (diario) alimentare è uno strumento indispensabile per l’applicazione delle metodologie di tipo cognitivo-comportamentale.

Queste tecniche si fondano sull’osservazione e sulla sorveglianza del comportamento alimentare del soggetto.

Si parte dalla cognizione che il soggetto ha di se stesso e sul significato che attribuisce al cibo.

 

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei

Il monitoraggio alimentare è, quindi, una sorta di diario nel quale il soggetto scrive tutto quello che mangia nell’arco della giornata con l’obbligo, in particolare, di annotare specificatamente:

  • le motivazioni delle scelte di un determinato tipo di cibo piuttosto che di un altro;
  • le valutazioni delle emozioni che lo portano a mangiare;
  • se gli viene semplicemente offerto ma in realtà non ci stava neanche pensando;
  • se mangia perché è triste, annoiato depresso e riceve soddisfazione dall’alimentazione.

cuore-melaHai delle intolleranze alimentari? Fai un test per scoprirlo ››

Un strumento per correggere le cattive abitudini alimentari

monitoraggio-alimentareIl DIARIO alimentare, pertanto, non deve essere visto come una semplice registrazione dei cibi assunti, ma come strumento educativo in grado di affrontare e risolvere il problema del sovrappeso e prevenire le ricadute. La compilazione del diario rappresenta un momento importante di riflessione sul proprio comportamento alimentare e sul proprio stile di vita.

Il diario consentirà allo specialista di individuare e correggere gli errori comportamentali ricorrenti, le convinzioni errate, gli errori di ragionamento e i pensieri disfunzionali che sottostanno alle errate abitudini e che possono ostacolare il raggiungimento dell’obbiettivo.

Allo stesso tempo il DIARIO consentirà al paziente di divenire CONSAPEVOLE della propria alimentazione, conoscere e prendere COSCIENZA dei propri errori alimentari, gestire le situazioni a “rischio” sapendosi auto-controllare, raggiungendo così una completa autonomia nella gestione del comportamento alimentare e del peso corporeo.

Perché è indispensabile questo valido strumento?

Perché dal 1992 lo stesso Ministero della Salute, in conformità con i dati provenienti dalla ricerca scientifica e dall’esperienza clinica ha concluso il problema della gestione del peso affermando che “le diete fanno male”.

ministero-della-salute

Non solo lo strumento dieta è inefficace, dunque, ma sembrerebbe che la maggior parte dei problemi riguardanti il controllo e la gestione del peso corporeo siano da ricollegarsi a condizioni che nascono e si stabiliscono in conseguenza di metodologie errate quali le diete molto restrittive.

CAMBIA IL TUO STILE DI VITA ››